Vi auguriamo buona serata proponendovi un #viaggioalcentrodelborgo di Ugento (LE), caratterizzato da un’ampia varietà paesaggistica e impregnato di storia e cultura.

Riconosciuto “Città d’Arte” dalla Regione Puglia, il borgo conserva in effetti diverse peculiarità storico-artistiche degne di nota come la Cattedrale dedicata a Santa Maria Assunta (dalla facciata in stile barocco-neoclassico e il Museo della Diocesi ospitato nei sotterranei sepolcrali).

Ancora, la Torre dell’Orologio, il cinquecentesco Palazzo Colosso, il Museo Civico di Archeologia nell’antico Convento dei Francescani di Santa Maria della Pietà del 1430 (il cui chiostro conserva la Tomba dell’Atleta risalente al VI secolo a. C.), il cosiddetto Castello (sviluppato in altezza in stile normanno), la Cripta del Crocifisso (piccola cappella ipogea di età medievale con affreschi dal XIII al XVII secolo) e la seicentesca Cappella della Madonna di Costantinopoli.

Da menzionare, infine, il Parco Naturale del Litorale di Ugento.

Da provare: ciciri e trina (minestra di ceci e pasta fatta in casa), le pittule (palline di pasta lievitata fritta da mangiare vuote o con acciughe o cime di ripa saltate in padella) eli gnummareddi, involtini di frattaglie aromatizzati con prezzemolo e finocchietto selvatico, avvolti nel budello e cotti alla griglia.

Per maggiori informazioni: https://bit.ly/331USUb

E voi siete già stati a Ugento? Raccontateci allora la vostra esperienza o il vostro #viaggioalcentrodelborgo!