Un #viaggioalcentrodelborgo di Rocca San Casciano (Unione di Comuni della Romagna Forlivese, FC) per scoprire il fascino della Valle del Montone dove storia, cultura e natura si intrecciano senza soluzione di continuità.

Immerso tra verdi colline e paesaggi eterogenei, il borgo conserva diverse peculiarità artistiche degne di nota. Tra queste l’accogliente Piazza Garibaldi (su cui si affacciano il Palazzo Pretorio e la Torre Civica, entrambi di origine trecentesca).

Notevole la Chiesa di Santa Maria delle Lacrime, edificata tra il 1776 e il 1784 per sostituire l’antica Pieve andata distrutta con il terremoto del 1661.

Del Castellaccio realizzato in sasso e malta intorno all’anno Mille sono evidenti i resti. L’Abbazia di San Donnino in Soglio fu costruita nel 1070 e del tutto rinnovata nel corso del Settecento.

Affascinanti il Teatro Comunale e la ricca Biblioteca Francescana, custode di ben 3.000 volumi.

Da provare: i piatti tipici della cucina romagnola e, in particolare, la piadina (romagnola e fritta), la schiacciata, i tortelli nella lastra, la piada con la grassa di Francesco Tassinari, la cosiddetta torta fiorentina e il castagnaccio.

Per maggiori informazioni: https://bit.ly/314e6pJ

Ora tocca a voi! Raccontateci la vostra esperienza di vita o il vostro #viaggioalcentrodelborgo di Rocca San Casciano!