Progetti per i giovani in Lombardia: due mesi da Sindaco a Montesegale

15 febbraio 2017
progetti per i giovani in lombardia

Cosa succede quando si offre l’opportunità ai giovani di diventare Sindaci per due mesi? Ecco il nuovo progetto del borgo autentico di Montesegale, che da marzo a maggio 2017, offrirà l’opportunità a 12 giovani del territorio, di affiancare il Sindaco nelle sue attività. Si tratta di uno dei più interessanti progetti per i giovani in Lombardia ed è una grande opportunità per far avvicinare questa parte della comunità, alle attività della Pubblica Amministrazione.

Perfettamente in linea con il tema della Giornata Nazionale dei Borghi Autentici di quest’anno, il progetto “Due mesi da Sindaco” coinvolge giovani tra i 17 e i 21 anni, i quali sono invitati a partecipare insieme al Sindaco a riunioni, incontri con i cittadini, programmazione delle attività e a tutti gli impegni di cui si compone l’agenda di un Amministratore.

 

Giovani nei borghi: l’importanza della partecipazione

Il Sindaco di Montesegale, Carlo Ferrari definisce il nuovo progetto del suo Comune in questo modo:

Non è solo formazione.

Vogliamo coinvolgere i giovani che spesso sono i più restii a partecipare e lo facciamo per rafforzare il senso di comunità. Speriamo che dopo questa esperienza si impegnino maggiormente per la comunità locale mettendosi in gioco, magari a loro volta come Amministratori. Ora più che mai è necessario avvicinare l’Amministratore pubblico ai cittadini e questa ci sembra una buona strada.

Non si tratta solo di formare i giovani facendoli assistere alle procedure burocratiche all’interno di uffici tecnici, quanto piuttosto di sensibilizzarli e avvicinarli alla Pubblica Amministrazione e alla comunità. Si tratta di un percorso di partecipazione, più che di formazione e oggi più che mai, stimolare la partecipazione attraverso progetti per i giovani è una scelta strategica vincente per due motivi principali:

  1. creare le condizioni per sviluppare un futuro più sostenibile;
  2. colmare il “vuoto” che spesso si viene a creare tra la cittadinanza e gli Amministratori pubblici.

 

progetti per i giovani in lombardia

 

Anche nel Manifesto dei Borghi Autentici, si afferma che i giovani sono il futuro del borgo, senza i quali il borgo non ha futuro”. È necessario quindi lavorare sia nelle aree urbane, che in particolar modo nei borghi, affinché i giovani trovino stimoli e sviluppino la loro creatività anche riferendosi a settori tradizionali, come l’agricoltura, l’artigianato, l’agroalimentare, trasformando quindi la tradizione in innovazione. Per stimolare la partecipazione attiva nei giovani è fondamentale tracciare percorsi in cui i giovani possano divenire protagonisti dello sviluppo locale con l’obiettivo di migliorare la qualità di vita della comunità locale. I giovani devono essere e sentirsi a pieno titolo protagonisti di un nuovo scenario locale, costruendosi dei propri progetti di vita: forse questa è l’unica possibilità per arrestare il continuo esodo delle nuove generazioni dai borghi. In questo contesto e tra i diversi progetti per i giovani in Lombardia, l’iniziativa “Due mesi da Sindaco” si pone come una vision strategica, cercando di far diventare i giovani i veri protagonisti dell’attività pubblica. 

 

progetti per i giovani in lombardia

 

Due mesi da Sindaco: obiettivi e attività

Il progetto sviluppato e promosso dal borgo autentico di Montesegale, nell’Oltrepo’ Pavese, sarà fondamentale non solo per i giovani, ma anche per gli adulti, le famiglie e gli Amministratori coinvolti. Sarà un percorso di crescita e formazione reciproca: i ragazzi con la freschezza delle loro idee, sapranno dare agli adulti importanti suggerimenti e spunti di riflessione, rendendo la comunità locale a tutti gli effetti più coesa.

In sintesi, ecco quali sono gli obiettivi del progetto “Due mesi da Sindaco”:

  • creare relazioni di collaborazione e confronto fra i ragazzi e fra i ragazzi e gli adulti a partire dai problemi reali;
  • stimolare il senso di appartenenza ad una comunità;
  • dare una risposta ai bisogni di dialogo e di partecipazione dei ragazzi avvicinandoli ai luoghi di decisioni locali con l’idea che lo scambio e la discussione porteranno a politiche più attente ai bisogni giovanili;
  • portare i giovani ad essere protagonisti delle decisioni che li riguardano da vicino;
  • vivere momenti di aggregazione nella comunità montesegalese;
  • aumentare il senso di responsabilità: si matura un po’ alla volta e non è “automatico” con la crescita. Essere responsabili è saper accettare le conseguenze del proprio agire.

Ciò che rende particolarmente importante questa iniziativa, tra i tanti progetti per i giovani in Lombardia e nel resto d’Italia, è la durata dell’esperienza (in due mesi si ha una visione di come funziona la macchina amministrativa), ma anche il coinvolgimento a 360° dei ragazzi su tutte le tematiche di un territorio.

La partecipazione è libera e aperta a tutti, per partecipare è possibile inviare un’email al Sindaco Carlo Ferrari (sindaco.montesegale@libero.it) entro le ore 12.00 di venerdì 23 febbraio, indicando nome, cognome, indirizzo, numero di telefono, comune di residenza e motivazione. Entro fine mese, saranno resi pubblici i 12 giovani selezionati per partecipare al progetto, i quali inizieranno a seguire le attività da marzo.

 

Potrebbero interessarti