Rocca di Botte (AQ)

29 luglio 2016
rocca-di-botte-piccoli-comuni-borghi-autentici
Foto di Mario Ventura

Foto di Mario Ventura

«Se c’è una cosa che subito colpisce di Rocca di Botte — ha lasciato scritto in un suo lavoro inedito il compianto Ernesto Pomilio — è che, nonostante la lontananza dalle grandi vie di comunicazione e, forse, la modestia dell’economia, è stata per lunghi secoli un vero e proprio centro di attivitá artistiche».

A Rocca di Botte nacque San Pietro eremita nell’XI secolo e morì a Trevi nel Lazio, dopo aver vissuto una vita itinerante, a Trevi nel lazio.

A “fine agosto: ogni anno si rinnova il rito della comparanza o del “comparatico” tra i comuni di Rocca di Botte e Trevi nel lazio. Le celebrazioni religiose in onore di San Pietro l’eremita coinvolgono le due comunità. Ogni anno gli abitanti di Rocca di Botte si recano a Trevi nel Lazio e, nella prima domenica di settembre, in occasione dell’ottavario, ovvero otto giorni dopo, contraccambiano la visita ospitando il sindaco e gli abitanti del paese gemellato ed offrendo loro il pane benedetto cotto nell’antico forno della casa natale di san Pietro l’eremita”

Enzo D’Urbano

Potrebbero interessarti