Rifiuti di imballaggio, progetti di comunicazione locale

25 aprile 2018
rifiuti di imballaggio

Bando promosso da ANCI-CONAI per progetti di comunicazione locale: ecco le linee guida.

C’è ancora tempo per presentare campagne di comunicazione relative alla produzione e alla gestione dei rifiuti di imballaggio, con l’opportunità di poter accedere così alle risorse istituite dal CONAI nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro ANCI-CONAI 2014-2019.

Il termine ultimo fissato per il bando, rivolto ai comuni singoli o associati (con popolazione superiore a 5 mila abitanti) e gli enti di governo del servizio rifiuti, è stato infatti individuato nel 18 maggio 2018.

LINEE GUIDA COMUNICAZIONE LOCALE
Entro quella data i soggetti ammissibili dovranno presentare i relativi progetti di comunicazione locale per l’anno 2018.
Questi progetti avranno, tra le proprie finalità, l’ideazione di un messaggio volto ad informare, sensibilizzare, educare i cittadini sulla gestione integrata dei rifiuti di imballaggio, con particolare riferimento allo sviluppo della raccolta differenziata domestica, coadiuvando gli enti locali e i soggetti gestori al fine del raggiungimento degli obiettivi dell’Accordo.

Ogni PROGETTO presentato dai soggetti a cui è rivolto il bando sarà ritenuto AMMISSIBILE soltanto se prevederà una modalità di misurazione, tramite adeguati indicatori, dei risultati conseguiti in termini di miglioramento quali/quantitativo della raccolta di rifiuti di imballaggio, nonché di incremento della conoscenza/sensibilità verso il tema del recupero e del riciclaggio.

Il progetto di comunicazione locale può consistere in:
-una campagna informativa/di sensibilizzazione;
-un progetto educativo per le scuole;
-un progetto di diffusione di buone pratiche negli uffici pubblici;
-un intervento di coinvolgimento attivo degli utenti (forum, incontri circoscrizionali);
-una serie di progetti formativi per operatori e/o amministratori comunali.

FONDI E SCADENZA
Gli stanziamenti per i progetti di comunicazione locale erogati dal CONAI, in seguito all’Accordo Quadro con ANCI, avranno la forma di un CONTRIBUTO a fondo perduto a copertura del 95% dei costi ammissibili, per un importo complessivo annuo nazionale pari a 1,5 milioni di euro (ripartito nelle tre macro aree d’Italia: Nord-Centro-Sud e Isole); mentre è soltanto del 5% il cofinanziamento minimo richiesto ai soggetti per avere accesso alle risorse.

La scadenza per la presentazione delle domande di contributo è prevista, lo ricordiamo, per il 18 maggio 2018.

Le “Linee guida alla comunicazione locale 2018”, con tutte le informazioni su regole, requisiti e modalità di accesso ai fondi, sono presenti sul bando, che potete scaricare a questo link.

Potrebbero interessarti