La pre Murgia barese, Casamassima

26 novembre 2014

Continuano gli appuntamenti con Racconti di Viaggio Italiani del nostro amico Fabrizio, sempre in Puglia, questa volta alla scoperta di un borgo autentico della Murgia barese: Casamassima.

“Mi chiederai come ha fatto questa gente a scavare ed allineare tanta pietra. Io penso che la cosa avrebbe spaventato un popolo di giganti. Questa è la Murgia più aspra e più sassosa; per ridurla a coltivazione, facendo le terrazze, […] non ci voleva meno della laboriosità d’un popolo di formiche.”

(Tommaso Fiore, Un popolo di formiche).

Questa citazione di un bellissimo saggio di uno dei più importanti meridionalisti d’Italia riassume in modo efficace le prime sensazioni che ho avuto in questo viaggio. Un popolo di formiche appunto. Siamo in una delle aree più produttive della Puglia, in provincia di Bari: la pre Murgia. Un plateau calcareo che dalle Murge digrada lentamente verso il mare Adriatico, quasi senza accorgersi del dislivello… leggi tutto il racconto 

“Primo paese che incontro verso Bari è Casamassima, a 223 metri di quota. Siamo ancora sulla pre Murgia e, come sempre, ci sono ricchissime piantagioni di ciliegi e soprattutto uva da tavola. Casamassima però, non è famosa per l’agricoltura, ma per la sua vocazione commerciale-direzionale. Qui c’è un importante centro direzionale, sede di svariate aziende pugliesi, un’università privata e vari centri commerciali. Ormai si va a Casamassima per fare shopping, è diventato un modo di dire, in voga almeno per quelli che vivono in provincia di Bari. Peccato che quasi nessuno sappia che a pochi chilometri dal centro commerciale c’è un centro storico, ben conservato…” leggi il racconto su Casamassima

Data viaggio: 9 aprile 2011

murgia barese

Autore: Fabrizio Carucci 

Foto: Giuseppe Marcario 

 

Potrebbero interessarti