Pescina, un nuovo centro raccolta rifiuti

21 aprile 2016

La Regione Abruzzo ha stanziato 200.000 € in favore del Comune di Pescina per la realizzazione di un centro di raccolta di rifiuti sul proprio territorio: quale percorso ha portato a questo importante traguardo?

Lo stanziamento da parte della Regione Abruzzo di 200.00,00 euro per la costruzione di un Centro di Raccolta Rifiuti da realizzare all’interno del territorio comunale risulta essere l’atto finale di un percorso iniziato agli inizi del 2014, allorché l’Amministrazione Comunale, guidata dall’Avv.to Maurizio Di Nicola, commissionò uno studio di settore per realizzare il servizio raccolta rifiuti “porta a porta”.
Lo studio ha portato all’attivazione del servizio nel mese di marzo 2015: sotto l’attenta guida degli Assessori Mazzocchetti e Iulianella, che hanno seguito tutte le fasi, le percentuali del differenziato sono salite vertiginosamente passando dall’allora 12% all’attuale 70%.
Vista l’alta rispondenza alla raccolta porta a porta, ci siamo resi conto della necessità di realizzare, in breve tempo, un centro di raccolta per venire incontro alle esigenze della popolazione residente legate essenzialmente allo smaltimento di materiale ingombrante prodotto, ovvero alla possibile sovrapproduzione di rifiuti rispetto al solito, ma volevamo rivolgerci anche a coloro che, non essendo residenti, sono soliti trascorrere periodi brevi dell’anno in vacanza nel nostro Comune.

Grazie al centro di raccolta rifiuti, Pescina diventerà a tutti gli effetti un borgo smart, attento all’ambiente. Ci sono altre azioni che il paese sta realizzando – o ha realizzato – legate alla sostenibilità ambientale?

L’attenzione all’ambiente e alla sua tutela è un obiettivo che sia la precedente Amministrazione comunale, sia quella da me guidata, che risulta essere il naturale proseguimento della precedente, hanno perseguito e perseguono, mettendo in campo tutte le possibili azioni in tal senso.
È iniziata da qualche anno un’attenta opera di efficientamento energetico delle strutture comunali (sede municipale, istituti scolastici, impianti sportivi) che ha permesso una riduzione notevole dei consumi energetici delle strutture mentre è di qualche giorno fa l’inizio dei lavori per l’efficientamento di tutta la rete della pubblica illuminazione con la sostituzione degli obsoleti e dispendiosi corpi illuminanti con modelli al led che consentiranno, a fronte di una migliore illuminazione, un notevole risparmio economico in termini di spesa per la fornitura di energia elettrica.
Inoltre, sempre nell’ottica della difesa dell’ambiente, a seguito dell’approvazione di un regolamento comunale che ne consente l’uso, al fine di contrastare il fenomeno purtroppo presente dell’abbandono dei rifiuti lungo strade di campagna e in luoghi isolati, si sta procedendo all’installazione di “videotrappole”, strumento fondamentale per il perseguimento dei reati ambientali.

Quali sono i prossimi obiettivi che la sua Amministrazione si pone in ambito green e quali sono le motivazioni alla base di queste scelte?

Gli obiettivi che la mia Amministrazione si pone in questo senso sono essenzialmente quelli di proseguire e portare a termine tutte le azioni in corso. In particolare, la realizzazione a brevissimo del centro di raccolta rifiuti, che potrà eventualmente servire anche comunità limitrofe alla nostra, l’aumento della percentuale dei rifiuti riciclati puntando su una politica di informazione rivolta essenzialmente alle giovani generazioni, ma anche una politica di repressione dei reati ambientali che tanto deturpano il nostro territorio e il completamento (e potenziamento) degli efficientamenti energetici iniziati da qualche anno.
A breve si installerà sul territorio comunale una “Casa dell’Acqua” che consentirà, a fronte di un piccolo beneficio economico per i cittadini legato al costo dell’acqua, una riduzione della produzione della plastica delle bottiglie finora acquistate. Inoltre ciò consentirà di ottenere, attraverso una macchina “Mangia-bottiglie”, un piccolo credito da spendere in esercizi commerciali appositamente convenzionati in cambio di oggetti in plastica che lì verranno raccolti.

Stefano Iulianella – Sindaco di Pescina

Potrebbero interessarti