Note rosa, donne per le donne: tutti insieme si vince

3 dicembre 2016
gruppo-folk-serra-Ilighes-sorradine-26-11-2016

Grazie per aver dimostrato che i giovani non sono andati via, grazie per aver dato onore al paese.

Parole d’orgoglio, di ringraziamento, parole che riempiono il cuore. Le ragazze del Gruppo Folk Serra Ilighes hanno ricevuto tanti messaggi come questo in seguito all’evento “Note Rosa, Donne per le donne” che si è svolto il 26 novembre a Sorradile. Una manifestazione organizzata in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Una giornata all’insegna della cultura, della tradizione, che ha riunito artisti isolani di grosso calibro e più di 20 tra gruppi folk e cori femminili della Sardegna. Esperti del sociale, artigiane, artisti internazionali riuniti tutti insieme volontariamente per dire NO alla violenza sulle donne.

In seguito al grande successo di una precedente manifestazione estiva, organizzata nel mese di agosto in occasione dei festeggiamenti di Sant’Isidoro, il Gruppo folk Serra Ilighes ha deciso di mettersi nuovamente in gioco. Tante le perplessità prima di iniziare data l’enorme portata dell’evento che ha coinvolto oltre 300 artiste, tutte donne. Ma la collaborazione volontaria di tante persone del paese, l’affetto e la felicità dimostrata dalla comunità in seguito alla manifestazione estiva e, soprattutto, l’importanza del tema dell’evento hanno motivato e dato forza alle ragazze.

Il gruppo folk Chentu Viddas a Sorradile il 26.11.2016

Il gruppo folk Chentu Viddas a Sorradile il 26.11.2016

La ricerca degli artisti, degli esperti del sociale, gli allestimenti, la cena e le bevande, gli spazi per gli espositori. Nulla è stato lasciato al caso.

Le Serra Ilighes di Sorradile il 26 novembre 2016

Le Serra Ilighes di Sorradile il 26 novembre 2016

Simbolo della serata le scarpe rosse, raccolte dalle ragazze nelle proprie case, recuperate grazie agli amici, ai conoscenti e tinte di rosso alla perfezione da Cristian, un ragazzo del Borgo. I gruppi folk sono stati omaggiati con delle scarpe rosse di pasta di mandorle realizzate e dipinte a mano da Mirella, Michela, Maria e Sandra. Tutte le ragazze del gruppo hanno portato sul petto una spilla a forma di cuoricino, realizzata da una di loro, con una scarpettacucita all’interno.

Gli espositori hanno allestito i loro banchi nel cortile di un’antica casa, quella del Dott. Carta, medico storico di Sorradile, una casa ormai chiusa che gli eredi hanno concesso alle ragazze per questo importante evento. Anche le locandine dell’evento sono state realizzate in maniera completamente gratuita da Simone, grafico e fotografo.

Un’unione di forze, di professionalità, di volontà che hanno permesso di raggiungere un importante obiettivo di sensibilizzazione e, allo stesso tempo, di coinvolgere nuovamente la comunità di Sorradile.

Una serata che è stata un susseguirsi di balli, musiche, colori, importanti interventi sul tema della manifestazione. Emozioni evidenti sul viso sorridente dei presenti, sui loro occhi attenti che osservavano e riflettevano su ciò che stava accadendo, durante uno spettacolo che è durato oltre 4 ore.

L’ottimo risultato dell’evento ha nuovamente dimostrato che i piccoli Borghi hanno grandissime potenzialità, e che la volontà, la collaborazione della comunità e l’unione sono fondamentali per raggiungere dei buoni obiettivi. Le ragazze del Gruppo Folk Serra Ilighes credono nella propria comunità, nel loro borgo autentico, e desiderano proseguire il loro percorso nel mondo della valorizzazione e della riscoperta del ballo e in generale della cultura popolare di Sorradile.

Piera Fadda

Potrebbero interessarti