Votiamo “I Luoghi del Cuore” – Censimento FAI

2 settembre 2016
FAI-LUOGHI-DEL-CUORE

Prosegue sino al 30 novembre 2016 la possibilità di segnalare e votare “I Luoghi del Cuore”. E’ un’occasione importantissima per segnalare quei luoghi che sanno raccontare storie, che vogliono essere raccontati, preservati, valorizzati e fatti conoscere ai cittadini ed ai visitatori. Questi luoghi sono ovunque, spesso sono così vicini da poterli guardare ogni giorno e quando sono così vicini a volte rischiano, paradossalmente, di sparire, dagli occhi e dalla memoria. Non succede così a Torre Pali, nel Borgo Autentico di Salve. E’ una torre semisommersa dal mare che rappresenta un pezzo di storia del nostro Paese e un luogo di grande suggestione.

Tutti i cittadini italiani e stranieri, maggiorenni e minorenni possono segnalare i luoghi italiani che amano e che vorrebbero vedere difesi, valorizzati, recuperati. Ognuno può segnalare e/o votare più di un luogo del cuore, ma per ogni luogo deve esprimere un solo voto.

La partecipazione al censimento avviene attraverso la segnalazione di uno o più luoghi, mediante una delle seguenti modalità:

  1. accesso al sito www.iluoghidelcuore.it e registrazione
  2. accesso all’App “FAI-Fondo Ambiente Italiano”
  3. compilazione di appositi moduli di raccolta firme, scaricabili dal sito web www.iluoghidelcuore.it o da richiedere all’Ufficio I Luoghi del Cuore
  4. compilazione di cartoline reperibili presso le filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo.

 

Questo progetto non si ferma  alla fase di coinvolgimento e segnalazione. Il FAI non si limita a lanciare e sostenere una grande mobilitazione per l’identità e la preservazione della bellezza.

Concluso il censimento e annunciati a febbraio 2017 i risultati definitivi, il FAI invierà ai Sindaci territorialmente competenti notizia dell’avvenuta segnalazione, indipendentemente dal numero di voti ricevuti dai singoli luoghi, affinché conoscano il vivo interesse dei cittadini nei confronti dei beni sul loro territorio. Insieme ad Intesa Sanpaolo in FAI si impegna ad intervenire su alcuni dei luoghi più segnalati, attivandosi per promuovere sul territorio azioni di recupero, tutela e valorizzazione, anche attraverso la possibile erogazione di contributi per sostenere le iniziative promosse dai portatori di interesse. I tre luoghi vincitori beneficeranno di un contributo economico a fronte della presentazione di un progetto e tutti gli altri che avranno raggiunto una soglia di 1.500 voti potranno partecipare al bando che il FAI lancerà nel marzo 2017. Inoltre il Luogo che avrà raccolto più segnalazioni via web, indipendentemente dalla sua posizione finale, sarà oggetto di un video promozionale del luogo stesso da parte di un operatore professionale incaricato dalla Fondazione.

Nei Comuni Borghi Autentici d’Italia sono già stati segnalati numerosi Luoghi del Cuore anche nelle precedenti edizioni del censimento. Votate questi luoghi e se lo ritenete segnalatene altri. Fatelo sapendo che al di là della posizione in classifica, più voti avranno e più attenzione, cura e amore potranno ottenere dentro e fuori i comuni interessati.

Grazie alla partnership con Intesa Sanpaolo il FAI ha promosso fino a oggi 68 interventi diretti di recupero e di tutela in 15 regioni. Nei dieci anni di progetto sono state raccolte oltre 3.400.000 segnalazioni, che hanno coinvolto oltre 33.000 luoghi. Numeri importanti, che dimostrano quanta bellezza ci sia nel nostro Paese da recuperare e valorizzare.

E questa ottava edizione del concorso vede l’Associazione Borghi Autentici tra i partner di questo importante percorso per creare un nuovo “nodo virtuoso” tra enti, associazioni e cittadini, con l’importante obiettivo comune del recupero della bellezza del nostro Paese.

Per maggiori informazioni su come segnalare il proprio luogo del cuore, e su come votare,

scarica il regolamento del FAI: http://iluoghidelcuore.it/assets/downloads/regolamento_censimento_2016.pdf

Per approfondire sul sito dell’Associazione: http://www.borghiautenticiditalia.it/news/i-luoghi-del-cuore-8-edizione-del-censimento-fai

Redazione

Potrebbero interessarti