La Casa delle Erbe di Capracotta

19 maggio 2016

Sempre più in questi ultimi anni si nota un ritorno alla terra, alla natura, ai ritmi lenti che i borghi e le campagne sanno ancora regalare a chi cerca benessere e tranquillità lontano dalla città e dai suoi ritmi frenetici.

Il mercato vede crescere la domanda di vacanze green, esperienze all’insegna del verde e delle attività all’aria aperta, dei sapori genuini e del recupero dei gesti antichi della tradizione artigiana ed enogastronomica. Si inizia anche a notare un ritorno alla vita nei paesi, migrazioni che vanno in direzioni contrarie rispetto a qualche anno fa, quando dal piccolo borgo ci si spostava verso la città: oggi si inizia, al contrario, a vedere processi opposti nei quali le persone scelgono di abbandonare i contesti urbani per trasferirsi in piccoli paesi, alla ricerca di modalità di vita più sostenibili.

È in questo contesto che è stata aperta la Casa delle erbe di Capracotta (Is), uno spazio interamente dedicato alle erbe spontanee, alla loro ricerca, all’essicazione e alla lavorazione, ma non solo: lo spazio diventa anche luogo di ritrovo, trasformandosi per l’occasione in una tisaneria, a volte in una trattoria, dove cucinare insieme e gustare i piatti nati dalla collaborazione e dall’impegno di tutti, un luogo in cui organizzare escursioni, iniziative culturali e scambi di idee… insomma, un posto unico che racchiude tutte quelle azioni che hanno in comune una visione della vita legata alla natura e ai suoi ritmi.

La Casa delle Erbe nasce dall’impegno dell’associazione Vivere con cura, che nasce a Milano ma nel borgo di Capracotta ha trovato il contesto ideale per crescere e incontrare le persone che cercano un luogo come quello per coltivare i propri interessi e approfondire le proprie conoscenze dell’ambiente e della natura.

Inoltre la Casa delle Erbe è tra i promotori del Festival delle Erbe, manifestazione che riunisce diversi borghi molisani, che nei giorni dell’evento diventano protagonisti di un percorso volto alla valorizzazione dell’ambienta naturale e delle sue proprietà benefiche per l’organismo.

Sempre più punto di riferimento per chi cerca un’alternativa alla città, Capracotta e la sua Casa delle Erbe sono un esempio di buona pratica che altri contesti simili potrebbero adottare, incontrando un pubblico in crescita e una tendenza che riporta al centro della vita il contatto con la natura.

Valeria Zangrandi

Potrebbero interessarti