Giornata Internazionale contro il femminicidio

25 novembre 2014

Il 25 novembre è la Giornata Internazionale contro il femminicidio, alcune riflessioni del Portavoce del Club su di un problema che affligge sempre di più i nostri territori

Oggi ricorre la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Il 2013 è stato l’anno in cui è stato commesso l’omicidio di una donna, ogni due giorni e in sette casi su dieci il femminicidio è avvenuto in casa, quasi sempre per mano di un marito o di un compagno. Mi sono chiesta se parlare del tema del femminicidio in BAIBlog non potesse sembrare fuori luogo e retorico. Poi mi sono detta che non è possibile parlare, confrontarsi e attivarsi per migliorare la qualità della vita nei borghi e poi lasciar passare inosservata questa giornata di sensibilizzazione alla lotta contro il femminicidio quasi come se i borghi fossero esenti da questa piaga.

giornata mondialeCerto, non basta parlarne oggi e poi dimenticarsi che esiste un problema culturale negli altri 364 giorni dell’anno. Bisognerebbe affrontare la questione più spesso, bisognerebbe che le istituzioni che concorrono alla crescita e alla formazione degli individui, quali la famiglia e la scuola, insegnassero che la parità tra uomini e donne si esplica prima di tutto in una pari dignità di fronte alla società e in ogni occasione di confronto tra i due sessi. E poi, bisognerebbe che qualcuno si facesse carico di una cosa ancora più importante: insegnare agli uomini ad amare… insegnare cioè agli uomini, che amare una donna non significa diventarne il padrone e alle donne che l’amore non terrorizza, non lascia lividi sul corpo e non ammazza.

Foto: fanpage.it – comunicazionedigenere.wordpress.com

Potrebbero interessarti