Una festa diffusa nell’Italia dei piccoli borghi

26 maggio 2016

La Giornata Nazionale dei Borghi Autentici, quest’anno alla sua prima edizione, ha visto coinvolti domenica 22 maggio oltre 40 comuni della rete nazionale e due comuni proposti dal Club Amici dei Borghi Autentici.

In ogni borgo sono state organizzate attività che hanno consentito di favorire l’incontro fra esperienze diverse, tra comunità locali e viaggiatori, mettendo al centro della giornata accoglienza e ospitalità nonché condividendo buone pratiche e raccontando i territori e le loro identità, in quell’approccio di apertura che costituisce l’”anima” della prospettiva strategica e valoriale della rete Borghi Autentici.

L’iniziativa, che è stata accolta con interesse anche dai media che ne hanno dato ampia diffusione sia a livello nazionale che regionale, ha ottenuto nella grande maggioranza degli aderenti, un lusinghiero successo. Non solo per il numero e la qualità dei visitatori esterni, ma spesso per avere stretto nelle Comunità dei borghi autentici un rinnovato patto di solidarietà, attenzione alla cultura, all’educazione civica, alla qualità della vita e alla fiducia reciproca.

Potrebbero interessarti