24 ore a Miglierina: il turismo sostenibile in Calabria

9 maggio 2017
turismo sostenibile in calabria

La Calabria fa parlare di sé più per i suoi lati negativi, che per quelli positivi. Eppure tra le numerose vicende che appaiono sui magazine e sui quotidiani, ne emergono anche alcune che ti fanno capire l’importanza dell’impegno comune nel costruire un futuro più sostenibile. Abbiamo già parlato di turismo sostenibile in Calabria con il caso dell’Ostello Locride, ora invece parliamo di una destinazione che da tempo si sta impegnando per tutelare la propria identità e valorizzarla nel mondo: Miglierina Comunità Ospitale. Ne parliamo raccontandoti che cosa puoi fare a Miglierina in 24 ore, per farti scoprire il vero significato e l’importanza del turismo sostenibile in Calabria.

Come arrivare a Miglierina

Il borgo autentico e Comunità Ospitale di Miglierina si trova in provincia di Catanzaro, sulla strada statale chiamata “Dei Due Mari”, che collega il capoluogo con Lamezia Terme. Si trova nel punto più stretto della Calabria per questo nelle giornate di sole, si possono ammirare sia il Mar Jonio, sia il Mar Tirreno. Si può raggiungere Miglierina arrivando all’aereoporto di Lamezia Terme e noleggiando in seguito un’auto, oppure si può raggiungere la stazione ferroviaria di Marcellinara che dista circa 10 km dal borgo.

 

turismo sostenibile in calabria

 

Cosa fare a Miglierina

Arrivare a Miglierina è un po’ come sentirsi a casa, tutto qui ricorda i tempi passati: i profumi, le persone che ti salutano quando cammini per le strade del borgo, i colori, la natura esplosiva che non ti aspetti, le tradizioni e quel ritmo di vita che ormai le città ci hanno fatto dimenticare. Visitare Miglierina significa abbandonare gli abiti del turista e diventare un vero cittadino temporaneo, alla scoperta di un modo di viaggiare diverso o più semplicemente alla scoperta del significato di turismo sostenibile in Calabria.

 

turismo sostenibile in calabria

 

Le nostre 24 ore a Miglierina iniziano con l’accoglienza del tutor dell’ospite Gianluca, presso la reception dell’Albergo Diffuso Il Miglio, situato all’interno delle vecchie case del borgo abitate fino agli anni ’60 dalle famiglie miglierinesi di cui ancora portano il nome. Gianluca ti introdurrà alla vita del borgo e ti darà consigli utili su come diventare parte della comunità locale. Si prosegue poi con il primo dei laboratori in programma che ti condurranno alla scoperta del saper fare artigianale locale: il laboratorio di telaio. La tessitura è una tradizione calabrese molto antica che proprio a Miglierina torna alla vita. Durante questo laboratorio potrai scoprire tutto ciò che ti serve per tessere: dalla preparazione dell’ordito, al montaggio, fino ai vari tipi di rifiniture.

 

turismo sostenibile in calabria

 

Insieme alla tessitura, un’altra importante tradizione è l’agroalimentare: a Miglierina si producono ottimi formaggi seguendo ancora i processi di lavorazione del passato. Avrai quindi l’occasione di diventare casaro per un giorno, immerso in un antico casale circondato dalla fitta vegetazione delle colline calabresi. L’esperienza inizia con la visita alle stalle in cui vivono le pecore, in seguito insieme al casaro potrai sperimentare i processi di lavorazione e trasformazione del latte, secondo l’antica tradizione miglierinese. Al termine si potranno degustare i formaggi prodotti dall’azienda, tra cui l’ottimo pecorino.

Dopo esserti cimentato nei laboratori artigianali, potrai visitare gli scavi archeologici di Tiriolo, situato a pochi chilometri da Miglierina. A Tiriolo si può visitare l’Antiquarium Civico in cui sono custoditi reperti locali dall’età della pietra sino a quella medievale e la Tomba dei Brettii, la popolazione che visse in questi luoghi nel IV-III secolo a.C. Nel Museo del Costume potrai ammirare l’abito tipico della “pacchiana” e i costumi tipici dei paesi limitrofi con pizzi pregiati, ricami e drappeggi.

Le 24 ore a Miglierina si concludono con la visita alle botteghe artigiane di Tiriolo, con le esperte tessitrici che ancora oggi lavorano con il telaio a mano facendo rivivere quest’antica arte e infine, potrai fare shopping nelle botteghe artigiane del paese dove troveremo pezzi unici lavorati a mano.

Sei pronto a partire alla scoperta delle Calabria più autentica?

 

Potrebbero interessarti