Aliminusa, il borgo in cui il giardiniere è una capra

28 febbraio 2017
aliminusa il giardiniere è una capra

Si trova in provincia di Palermo, all’ingresso del meraviglioso Parco delle Madonie, Aliminusa è il borgo italiano diventato famoso nelle scorse settimane perché il giardiniere del Comune è una capra. In passato, soprattutto nei territori rurali, queste erano prassi normali: le capre aiutavano l’uomo nella gran parte delle attività quotidiane. Oggi però non è più così diffusa come pratica ed è per questo che il Sindaco di Aliminusa è stato intervistato anche dai media nazionali per capire di più su questa strana idea. Così, il Comune siciliano è diventato a tutti gli effetti conosciuto come “il borgo italiano in cui il giardiniere è una capra”.

Come nasce l’idea

Il Sindaco Filippo Dolce, insieme al dipendente Ignazio Riili sono stati gli ideatori di questo progetto e alla domanda: “come è nata questa idea?”, il Sindaco risponde così:

molto spesso per risolvere problemi complessi, come il depauperamento e le scarse risorse dei Comuni, servono idee semplici.

Le capre sono da sempre valide aiutanti dell’uomo, specialmente in un Comune come Aliminusa, situato nell’entroterra siciliano e con una forte vocazione contadina, per questo il Sindaco del Comune afferma che spesso le soluzioni migliori sono davanti agli occhi. Le capre diventano quindi veri e propri dipendenti comunali, dediti alla cura del verde pubblico: potano le siepi e tengono in ordine i giardini pubblici brucando le erbacce. Oltre alle capre, ci sono anche le pecore e qualche asino, tutti alleati per la cura del verde pubblico. Se un tempo questa era una prassi comune, oggi invece nessun Comune italiano ha pensato di valorizzare questi importanti animali del mondo contadino, ai fini dell’ottimizzazione delle risorse comunali:

le idee migliori vengono dal mondo contadino!

Afferma questo Ignazio Riili, dipendente comunale impegnato nella gestione dei greggi di capre – giardiniere.

 

aliminusa il giardiniere è una capra

 

Quanto risparmia un Comune se il giardiniere è una capra?

Inizialmente questa idea ha trovato resistenza in Consiglio Comunale, come succede molto spesso quando si vuole introdurre un’innovazione, ma con i conti alla mano, alla fine tutta l’Amministrazione si è convinta nel valorizzare questi splendidi animali che di fatto, lavorano a tempo pieno per la comunità. Quanto può risparmiare quindi un Comune se il giardiniere è una capra?

Il Sindaco di Aliminusa risponde così:

ho calcolato che se dovessimo pulire tutto il verde pubblico con il personale comunale, a cui si aggiungono gli oneri organizzativi e gli oneri assicurativi, dovremmo spendere circa 5000 euro all’anno.

Una cifra che per un Comune di circa 1300 abitanti è decisamente significativa e può essere reinvestita ad esempio in servizi sociali per le fasce più deboli, per la cultura, per la comunità in generale. Oltre a questo, le capre, le pecore e gli asini sono anche un modo più ecologico con cui poter tenere pulito un borgo.

 

aliminusa il giardiniere è una capra

 

Il progetto dello zoo contadino di Aliminusa

Oltre ad essere il borgo in cui il giardiniere è una capra, Aliminusa ha avviato anche da tempo un importante progetto per il recupero e la valorizzazione delle tradizioni del mondo rurale, si chiama “zoo contadino” e ha sede all’interno del Parco Letterario Giuseppe Giovanni Battaglia.

Lo zoo contadino è aperto a tutti gli alunni d’Italia e ha l’obiettivo di creare un collegamento tra la popolazione e il mondo contadino, offrendo la possibilità di conoscere da vicino ad esempio, galline, conigli, pecore, capre, asini, muli ed oche. Sembra una banalità, ma molti bambini che vivono nelle città oggi, non hanno la possibilità di vedere da vicino questi animali e conoscerne il grande valore. Lo zoo contadino non è solo una fattoria didattica, ma è un messaggio di cultura, arricchito dalle splendide poesie di Giuseppe Giovanni Battaglia.

Potrebbero interessarti