Gianni Berrino: I Borghi sono una risorsa per la promozione del territorio

29 maggio 2018
Berrino Assessore Liguria-borghi-risorsa per la promozione del territorio

I nostri borghi sono una risorsa preziosissima per la promozione del territorio e per la valorizzazione delle nostre tipicità locali.

Come assessore al Turismo di Regione Liguria, ritengo che sia fondamentale l’azione svolta dai Borghi Autentici d’Italia, di cui abbiamo avuto il piacere e l’onore di ospitare l’assemblea annuale gli scorsi 23 e 24 marzo nella straordinaria cornice dell’ex Convento dell’Annunziata a Sestri levante, affacciata sulla Baia del Silenzio.

Per valorizzare i nostri borghi, così come tutte le ricchezze storico-paesaggistiche, culturali e storiche, enogastronomiche e della tradizione, è indispensabile fare rete e creare un sistema che metta al centro la valorizzazione, superando anche i campanilismi che, tradizionalmente, hanno caratterizzato la storia del nostro Bel Paese. La realizzazione di una vetrina, come quella dei Borghi Autentici d’Italia, di cui la Liguria fa parte con Sestri levante, la frazione di Pitelli in provincia di La Spezia e con il Parco dell’Antola, rappresenta un’occasione importante anche per la nostra regione per puntare sempre di più i riflettori su borghi ancora poco conosciuti dal grande pubblico.

Come Regione Liguria, attraverso il Patto per il turismo, a cui hanno aderito gran parte dei Comuni del territorio, abbiamo voluto puntare proprio sull’idea di fare squadra tra territori, valorizzando anche i borghi dell’entroterra, che riteniamo siano una risorsa fondamentale e un’attrattiva unica dal punto di vista turistico. Proprio per dare un segnale forte di attenzione verso le nostre vallate, per la scorsa estate abbiamo lanciato la campagna di promozione #lamialiguria con più di trenta Red Carpet, tappeti rossi che hanno contribuito a coinvolgere, dalla costa all’entroterra, turisti e residenti: un enorme successo sia in termini di ritorno sui social sia di dati nelle presenze turistiche.

Per l’estate 2018, ormai alle porte, abbiamo puntato sul senso del coinvolgimento dei visitatori e sullo spirito di appartenenza delle comunità, presentando la prossima campagna promozionale #orgoglioliguria: una grande operazione a cui sono invitati tutti i Comuni, per accompagnare il visitatore alla scoperta delle peculiarità di borghi e città con percorsi di visita che uniscono tutte le cose di cui il ligure è fiero. Ecco la nascita dell’hashtag #orgoglioliguria e dei tanti hashtag ognuno dedicato a un luogo (da #orgogliotaggia a #orgogliovarazze, eccetera).

Alla campagna sono stati invitati tutti i Comuni, e le adesioni definitive arriveranno nei prossimi giorni. Per ogni Comune verranno identificati tre itinerari di visita, ognuno contraddistinto da un colore – Arte (rosso), Curiosità (blu) e Bambini (giallo) – che saranno dipinti come linee sulla strada con una speciale vernice cancellabile (o pallini adesivi nei luoghi con i selciati storici).

In questo modo turisti e visitatori possono facilmente, comodamente e velocemente conoscere alcuni dei luoghi più attraenti della città, scelti da chi ci abita. Non si tratta dei “soliti” itinerari da guida turistica: la definizione dei diversi percorsi, infatti, è decisa dai singoli Comuni. L’esperienza di vivere il territorio è suggerita quindi “dalla base”: i cittadini diventano soggetti attivi nella creazione dei percorsi di visita, stimolando il racconto che poi sarà diffuso sui social. Per la prima volta saranno gli stessi liguri a raccontare la propria terra, e a mostrare il proprio orgoglio di viverci.

Ogni borgo della Liguria e d’Italia può e deve essere orgoglioso delle proprie peculiarità: raccontare attraverso le proprie storie è fondamentale per tutti i Borghi autentici per far conoscere al mondo le proprie ricchezze.

di Gianni Berrino, assessore al Turismo della Regione Liguria

Segnalaci storie di riscoperta e di valorizzazione che abbiano come protagonisti piccoli comuni, storie di persone che concretamente stanno facendo grande questo Paese. Partendo dal piccolo. Contattaci se vuoi raccontare la storia del tuo Borgo.

Potrebbero interessarti