Borghi Autentici contro la violenza e il razzismo

7 luglio 2016

In risposta all’articolo “Ucciso di botte perché è nero”, uscito in data odierna sul quotidiano nazionale Libero, l’Associazione Borghi Autentici d’Italia vuole precisare che il Comune nel quale è stato commesso l’omicidio non appartiene alla sua rete, come sembra intendere l’estensore dell’articolo.

Indipendentemente dal luogo, però, ciò che conta è il lavoro quotidiano che l’Associazione svolge insieme alle sue comunità per l’integrazione e l’accoglienza, come emerge già dal suo Manifesto, che su questi valori di inclusione, fratellanza e integrazione, si fonda e, ancora di più, l’Associazione deplora l’uso della violenza verso gli esseri umani.

Associazione Borghi Autentici d’Italia

Potrebbero interessarti