Ambiente, il bando del Premio nazionale “Comuni Virtuosi”

28 settembre 2017

Premio-comuni-virtuosi-2017C’è tempo fino al 31 ottobre 2017 per partecipare all’undicesima edizione del Premio nazionale “Comuni Virtuosi”. Il premio, promosso dall’Associazione Nazionale Comuni Virtuosi con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, nasce con lo scopo di riconoscere e diffondere le buone pratiche sperimentate in campo ambientale dagli enti locali italiani: dai rifiuti alla mobilità, dall’energia ai beni comuni, dalle pratiche partecipative alla gestione del territorio.

Al premio, possono concorrere tutti gli enti locali che abbiano avviato azioni, iniziative e progetti di sensibilizzazione e di sostegno delle buone pratiche locali con particolare riferimento alle seguenti categorie:

  • Gestione del territorio – (Opzione cementificazione zero, recupero aree dismesse, progettazione partecipata, bioedilizia, etc.);
  • Impronta ecologica della macchina comunale – (efficienza energetica, acquisti verdi, mense biologiche, etc.);
  • Rifiuti – (economia circolare, raccolta differenziata porta a porta spinta con tariffazione puntuale, progetti per la riduzione dei rifiuti e riuso, etc);
  • Mobilità sostenibile – (car-sharing, car-pooling, traporto pubblico integrato, piedibus, scelta di carburanti alternativi al petrolio e meno inquinanti, etc.);
  • Nuovi stili di vita – (progetti per stimolare nella cittadinanza scelte quotidiane sobrie e sostenibili, quali: autoproduzione, filiera corta, cibo biologico e di stagione, sostegno alla costituzione di gruppi di acquisto, turismo ed ospitalità sostenibili, promozione della cultura della pace, cooperazione e solidarietà, disimballo dei territori, diffusione commercio equo e solidale, autoproduzione, finanza etica, etc.).

La candidatura è aperta anche a tutti quei soggetti di una comunità locale che, in forma libera o associata, intendano valorizzare esperienze e progettualità promosse dall’amministrazione comunale del Comune di residenza. In tal caso, il quantitativo minimo di cittadini residenti promotori della candidatura dovrà essere pari a 50 per i Comuni fino a 5 mila abitanti, pari a 100 per i Comuni con più di 5 mila abitanti. In entrambi i casi, l’amministrazione dovrà avallare la candidatura e non sarà necessario versare alcuna quota di iscrizione.

Per ogni categoria potranno essere proclamati due vincitori, uno per i comuni sotto o 15 mila abitanti e uno per i comuni sopra i 15 mila abitanti. Potranno essere assegnate delle menzioni speciali in una o più categorie,  nel caso la giuria voglia comunque valorizzare un progetto particolarmente efficace e innovativo.  Sarà inoltre proclamato un vincitore assoluto del Premio “Comuni virtuosi” e sarà quel comune che avrà presentato un’azione integrata trasversale ad alcune, o tutte e cinque le categorie del premio o il cui unico progetto avrà una forza innovativa e risultati verificati sul campo, tali da giustificarne la vittoria.

Il comune vincitore assoluto, riceverà in premio sei mesi di abbonamento al sistema di allerta e di protezione della popolazione  ‘Nowtice’  offerto dalla società Regola Srl. . Questo sistema permetterà di allertare la cittadinanza in caso di emergenza e di inviare comunicazioni ordinarie via app, telefono, fax, social, email e radio. Il sistema potrà essere inoltre utilizzato per il coordinamento operativo di squadre tecniche, soccorritori e funzionari sia in emergenza che nel quotidiano.

Per maggiori informazioni sul bando e modalità di partecipazione, cliccare QUI

Potrebbero interessarti